+

Paesaggio ignoto

Mostra di Emilio Mossa e Piero Percoco

05 Lug 2024 — 05 Gen 2025

Al di là del conosciuto, oltre la tenda del visibile, sembra possa celarsi qualcosa di ignoto. Le origini del cosmo e della vita sono così complesse che comprenderle nella loro interezza è compito arduo e, forse, impossibile. Non ci è dato sapere del cosmo, se non nella misura in cui siamo noi stessi ad attribuirgli un significato. Del resto, che cos’è l’arte se non l’espressione dei sentimenti più profondi del nostro inconscio? Dare forma ai nostri sentimenti significa ascoltare le nostre cellule, i nostri batteri e le più piccole componenti della materia di cui siamo fatti. Questi sono gli elementi primigeni dell’universo, di cui noi stessi e la natura custodiamo il significato.
Paesaggio ignoto è una passeggiata lunga secoli con Emilio Mossa e Piero Percoco


Emilio Mossa (Disegnacci – 1991) è un architetto ma avrebbe voluto essere un biologo-naturalista-esploratore del XIX secolo. Attualmente vive a Bari. Emilio ama la natura e prova a descriverla nella maniera più semplice. A volte disegna nella foresta, è apicoltore e un po’ cacciatore-raccoglitore. 
Tra i libri che più ama si annoverano: Lynn Margulis, Symbiontic Planet; Richard Powers, The Overstory; Stanislaw Lem, Solaris.

Piero Percoco (The rainbow is underestimated – 1987) Fotografo autodidatta, il suo percorso è cominciato nel 2012, pubblicando su Instagram fotografie della quotidianità scattate con un iPhone. Con gli anni si è trasformato in un lavoro e ha collaborato con varie testate tra cui The New Yorker, The New York times, The British journal e altre. Ha pubblicato alcuni libri, tra cui The rainbow is underestimated (Skinnerboox, 2019).


Con il patrocinio del Comune di Matera

Attenzione:

La visita avviene attraverso un percorso accompagnato. Si prega di controllare gli orari di visita.

Condividi